Donazioni

La nostra associazione

Le Pro loco sono associazioni senza scopo di lucro formate da volontari che si impegnano per la promozione del luogo, per la scoperta e la tutela delle tradizioni locali, per migliorare la qualità della vita di chi vi abita, per valorizzare i prodotti e le bellezze del territorio. La Pro Loco di Bagnoregio nasce il 22 marzo del 1976. Fin da subito si contraddistingue per dinamicità e voglia di fare dei suoi associati, contribuendo alla promozione e allo sviluppo turistico della città e del suo territorio, attraverso manifestazioni ed eventi organizzati direttamente o in collaborazione con le Amministrazioni comunali e le tante associazioni di volontariato che animano il tessuto sociale locale. La Pro loco di Bagnoregio ad oggi conta di 170 iscritti.

Per aiutarci a mantenere sempre alta la qualità degli eventi sociali a Bagnoregio, per garantire  l’efficienza delle attrezzature che utilizziamo e l’avvio di nuovi progetti a favore del territorio, ti invitiamo a regalarci un contributo, anche di piccolo importo.  La donazione arriverà direttamente all'Associazione Pro Loco di Bagnoregio.

Le modalità

Puoi donare esclusivamente tramite  bonifico bancario indicando nella causale “Donazione”. Ricorda di indicare il tuo nome, cognome, e recapiti nelle note in modo da poterti contattare. Intesta il bonifico a Pro Loco Bagnoregio APS - Via Roma, 30 - 01022 Bagnoregio.

Banca Intesa San Paolo
IBAN: IT58O0306909606100000185866

Le detrazioni fiscali

Per le donazioni effettuate da persone fisiche:

  • le donazioni in denaro o in natura sono detraibili per un importo pari al 35% dell’erogazione e fino a un massimo di 30.000,00 € per ciascun periodo d’imposta;
  • in alternativa sono deducibili nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato (art. 83, comma 2 del D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117).

Per le donazioni effettuate da aziende:

  • le donazioni in denaro o in natura sono deducibili fino al 10% del reddito d’impresa dichiarato (con abolizione del limite dei 70.000,00 €/annui previsti dalla normativa precedente);
  • qualora la deduzione superi il reddito netto dichiarato, l’eccedenza può essere computata fino al quarto periodo d’imposta successivo, fino alla concorrenza dell’ammontare (art. 83, comma 2 del D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117).